Sabato 24 settembre 2016 Beppe Severgnini racconta sulle pagine del Corriere della Sera il “fallimento” di una madre lavoratrice e porta avanti una riflessione sulle responsabilità di tutti (soprattutto degli uomini) davanti alla rinuncia del lavoro da parte delle mamme italiane.

Una società sana capisce che la maternità è un’opportunità. Riccarda Zezza, a schermata-2016-10-04-alle-16-42-39TedxMatera, ha titolato così il suo intervento: “Maternity as a Master”. Ha ragione. Diventar madri è un master d’alto livello. Si ritorna al lavoro più tenaci, più capaci di affrontare le difficoltà, più mature. Ma il datore di lavoro deve capirlo. Non è questione di legislazione, che esiste (le poche donne che ne abusano, lo sappiamo: danneggiano le altre). È questione di regole del gioco collettivo.

 


Leggi l’articolo del Corriere della Sera